Lavoro: la discussione sull’articolo 18 oscura il contenuto molto più articolato della legge delega sul lavoro

articolo 18

Se la discussione venisse riportata sul piano della realtà si potrebbe affrontare più agevolmente l’evidenza della differenza di diritti (e di salario) tra le persone a seconda del tipo di contratto, perfino quando si svolge il medesimo lavoro, la stortura della precarietà che abbassa la produttività di sistema e delle imprese: non si aumenterà l’occupazione modificando l’art.18 così come mantenerlo non farà aumentare l’occupazione ne ridurrà la precarietà.

Colpisce in ogni caso la scelta eventuale di un decreto per togliere ciò che sicuramente non è un privilegio ma la tutela di fronte ad un’ingiustizia.

E d’altra parte la discussione sull’art18 oscura il contenuto molto più articolato della legge delega sul lavoro: dal contratto a tutele crescente come contratto prevalente, agli ammortizzatori sociali universali, all’estensione di diritti fondamentali a tutte le tipologie di contratti, alla riduzione delle 46 forme contrattuali.

Vincenza Labriola

2 Comments
  1. Luca Commenta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *