Eterologa: bene avvio in Veneto del cammino per consentirla nei centri

eterologa

E’ partito finalmente oggi, anche in Veneto, il cammino tecnico-scientifico che porterà all’avvio dell’erogazione della fecondazione eterologa, secondo le linee guida a suo tempo approvate dalla Conferenza dei Presidenti delle Regioni. Oggi il coordinatore scientifico nominato dalla Regione del Veneto, il Professor Carlo Foresta dell’Università di Padova, ha riunito i rappresentanti dei Centri pubblici e privati convenzionati in possesso delle necessarie autorizzazioni, per determinare alcuni importanti passaggi preliminari all’avvio dell’erogazione vera e propria della prestazione. Si tratta di un buon passo avanti, anche se non è ancora perfezionato l’inserimento delle prestazioni che riguardano l’eterologa nei Livelli Essenziali di Assistenza nazionali, snodo fondamentale per permettere ai centri pubblici di lavorare nelle stesse condizioni dei privati e istituire uno standard unico che garantisca pari opportunità e diritti a tutti i cittadini. Mi auguro che la politica non aspetti ulteriormente, rispettando i rilievi della pronuncia n. 162/14 della Corte Costituzionale e riconoscendo voce e tutele certe a migliaia di famiglie italiane in difficoltà.

Alessandro Zan

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *